Organizzazione team building

La differenza tra l’organizzazione di un evento team building e l’organizzazione di un training team building sta sostanzialmente nell'approccio.

Nel fatto che nel primo caso si parla di team building ludico, nel secondo si parla di  formazione di team building.

Alla base comunque c'è un analisi dei bisogni, fatta da un consulente, ed è rivolta generalmente ai responsabili di un team.
Nell'analisi si cerca di capire se l’obiettivo dell’intervento richiesto è un obiettivo prettamente ludico (nel qual caso si parla di evento di team building) o se la necessità è diversa: può trattarsi per esempio di appianamento di divergenze e conflitti interni tra reparti diversi di una stessa azienda (es: sales e amministrazione), di fusione di due brand, che richiede pertanto un intervento che favorisca la conoscenza tra loro di due realtà diverse (nel qual caso si parla di training di team building)

Le domande rivolte all’azienda in previsione dell’ organizzazione di un intervento di un evento o training di team building sono le seguenti:

  • Tipologia di evento
  • Destinatari
  • Data e tempo a disposizione   
  • Eventuali conflitti o divergenze all’interno del team

TIPOLOGIA DI EVENTO: scelta del format più adatto a raggiungere l’obiettivo

I DESTINATARI:  definizione del target: età media,  suddivisione tra uomini e donne, provenienza geografica, lingua, background culturale e formativo, ruolo aziendale e professione.

DATA E TEMPO A DISPOSIZIONE: in base al tempo a disposizione dei partecipanti cambierà l’organizzazione del team building

EVENTUALI CONFLITTI O DIVERGENZE ALL’INTERNO DEL TEAM: se sono presenti divergenze tra i partecipanti, l’attività scelta durante l’organizzazione del team building sarà declinata in modo da ridurre il conflitto e facilitare l’interazione all’interno del team.
        
ULTERIORE DECLINAZIONE DEGLI OBIETTIVI NELLA VERSIONE FORMATIVA DEL TEAM BUILDING

Si inviterà poi il referente aziendale a segnalare gli obiettivi più interessanti tra quelli di seguito elencati:

•        Conoscenza dei colleghi
•        Integrazione
•        Interazione e Relazione
•        Spirito di team
•        Senso di appartenenza
•        Coesione
•        Divertimento
•        Motivazione
•        Energia
•        Entusiasmo
•        Fiducia      
•        Vision
•        Collaborazione
•        Comunicazione
•        Cooperazione
•        Condivisione mission e valori aziendali
•        Creatività
•        Feedback           
•        Leadership
•        Decisioni
•        Ruoli e responsabilità
•        Gestione delle diversità
•        Gestione del conflitto
•        Problem solving
•        Lavoro di gruppo
•        Obiettivi
•        Sfida e competitività

Una volta chiariti gli obiettivi tramite l’analisi, l’organizzazione del team building avrà già preso una direzione ben determinata e dovrà proseguire coerentemente ad essa.